/ Economia

Economia | 24 maggio 2021, 09:11

1000 persone per 1000 piazze la ripartenza della cultura nel locale

1000 persone per 1000 piazze la ripartenza della cultura nel locale

Tutto riparte e tutto sembra andare nella giusta direzione per sperare in un futuro prossimo senza più limitazioni. Con il giusto grado di attenzione, che ci lascia lo spazio anche per sognare e Vivere, la cultura locale è pronta per tornare finalmente “in piazza”.

L’Italia è un Paese ricco di eventi culturali interessanti ed eterogenei. Occasioni di socialità ed arte che sono rimasti assopiti durante la pandemia.

Con il progetto “1000 Persone x 1000 Piazze” si vuole stimolare la ripartenza dell’impegno delle Istituzioni, delle Associazioni e degli Operatori Culturali in questo fondamentale abito, mettendo a sistema le esperienze e formando una rete che aiuti al superamento delle ultime incertezze.

Castrocaro Terme e Terre del Sole (FC)

Con lentezza e con timore stiamo lasciando presumibilmente alle spalle il terribile “tempo sospeso” che ci ha visti vittime coscienti ma biologicamente impreparate per più di un anno.

Per più di un anno l’agorà a cui gli italiani erano naturalmente legati, si è ridotta ad una socializzazione prettamente virtuale o, per dirla con Galimberti, la socializzazione si è ridotta alla propria parvenza digitale.

Nell’isolamento e nelle avversità, gli esseri umani hanno bisogno di sentire di non essere soli a lottare, e noi l’abbiamo capito. Abbiamo reimparato che necessitiamo delle esperienze fisiche e della fisicità.

Ritrovarsi in piazza, vedersi in faccia e riprendere a capire e vivere attraverso gli occhi dell’altro, è quantomai necessario ora, e nessuno più del Sindaco - il primo avamposto della democrazia sul territorio, colui il quale ha condotto i propri cittadini fuori dalla pandemia (da ex-ducere) per più di un anno, inventando e reinventandosi il proprio ruolo da protagonista, può essere anche oggi l’interprete generoso di questa nuova socialità perseguita da 1000 persone per 1000 piazze. Ripartiamo dall’agorà, ripartiamo dalle piazze, ripartiamo dalle persone.”

Marianna Tonellato - Sindaco di Castrocaro Terme e Terre del Sole (FC)


“1000 Persone x 1000 Piazze” è un evento dedicato a tutti i Comuni, le Associazioni e gli Artisti che vorranno riprendere le attività culturali a partire da questa estate, dando voce alle migliaia di eventi già programmati o da programmare nei prossimi mesi.


Pescaglia (LU)

Ho deciso di partecipare al progetto 1000x1000 perché solo la bellezza può permetterci di recuperare quella socialità perduta in questo anno di pandemia.

La bellezza dei nostri luoghi unità all'arte, alla musica, alla fantasia, sono convinto, saranno il perfetto catalizzatore per imparare nuovamente a stare insieme, per uscire dall'individualismo costretto dal distanziamento sociale recuperando la nostra indole sociale.”

Andrea Bonfanti - Sindaco di Pescaglia (LU)


Il progetto si sviluppa principalmente su una piattaforma online che troverete all’indirizzo www.1000x1000.it. Su questo portale si potranno trovare tutti gli eventi che aderiranno all’iniziativa.


Cesate (MI)

La possibilità di far conoscere e valorizzare le molteplici iniziative dei nostri territori è senza dubbio un punto di forza di un progetto che mira a ricostruire una quotidianità compromessa con l’obiettivo di riappropriarsi di una socialità mancata e influenzata dalla pandemia.

Il valore aggiunto è dato dal fatto che spesso queste iniziative nascono da associazioni, corpi musicali, artisti, compagnie teatrali territoriali che animano le nostre comunità e che torneranno presto ad essere protagonisti delle nostre piazze.”

Marco Galli - Vice Sindaco di Cesate (MI)


Il progetto si propone di aggregare Comuni, Associazioni e Artisti di tutta Italia, come si intuisce dalle dichiarazioni qui riportate l’impatto è stato da subito nazionale. Ora si deve puntare ad una seconda fase di maggior divulgazione e adesione.


...è un progetto da sostenere perché i piccoli comuni contengono gente curiosa e attenta agli eventi, più’ delle grandi città distratte da una grandezza che in realtà è molte volte solo misurabile in spazio e non in contenuto. Noi siamo cresciuti suonando nelle piccole città, dove festival, rassegne, sagre possono essere bacino di bellezza e cultura popolare.”

Banda Osiris - Testimonial del progetto “1000 Persone x 1000 Piazze”


Migliaia anche i festival interessati al progetto e decine quelli già iscritti da tutta la Penisola.


POP-EAT NUTRIAMO IL BORGO, Castelnuovo Magra (SP)

L’evento eccezionale della pandemia ha portato il comparto del settore cultura e spettacolo ad una pausa forzata; un periodo di sospensione dalle situazioni di convivialità che però non deve lasciare spazio al vuoto dell’iniziativa. Quest’anno, a partire dai piccoli territori, si deve investire nella ricostruzione di quel tessuto sociale prezioso, composto da umanità e bellezza.

Il festival Pop-Eat|Nutriamo il Borgo, giunto alla sesta edizione, sta continuando a seminare nel suo territorio ripensando ed adattando la programmazione affinché ciò che è stato costruito non vada perso.

Investire e ripartire dalle comunità, soprattutto da quelle realtà più lontane dai riflettori, ci è sembrato fin da subito un obiettivo da condividere. Abbiamo deciso pertanto di aderire al progetto 1000x1000 perché riteniamo fondamentale fare rete con le altre realtà nazionali, così da poter contribuire alla rinascita culturale del nostro paese a partire dai piccoli borghi.”

Orianna Fregosi - Direttore Artistico Festival Pop-Eat|Nutriamo il Borgo, Castelnuovo Magra (SP)


Dare voce alla “bellezza” attraverso una iniziativa che nasce dal “basso” unendo, valorizzando e mettendo in rete le iniziative che ciascun paese e cittadina vorrà condividere e mettere a sistema.

Pensiamo dunque alle nostre bande, ai cori, ai gruppi musicali, alle compagnie teatrali, agli animatori di strada, ai pittori, agli artisti di ogni tipo.

Lo spazio fisico in cui amplificare la voce sarà a scelta delle singole località. Solo a titolo esemplificativo: le piazze, i teatri, gli auditorium, gli oratori, le chiese. le palestre, le biblioteche, i parchi.





Fiano (TO)

Ho deciso di aderire all'iniziativa promossa da Cartesio aps: "1000 Persone x 1000 Piazze" perché mi è piaciuto il concetto di ripartenza/rinascita condivisa a mezzo di un progetto culturale atto ad esaltare la bellezza sotto tutte le sue forme ed espressioni.

Il format proposto ha come focus l'importanza di imparare ad uscire dai propri confini, fare rete ed avere il coraggio di affrontare tematiche varie in un'ottica territoriale più vasta elaborando strategie e visioni che ci permettano di allargare lo sguardo.

Insieme bisogna cercare di definire e mettere in campo azioni politiche comuni di coesione sociale per la promozione del benessere.

E questa è una grande opportunità per iniziare un cammino collettivo condiviso dove dare voce alla cultura ed alla bellezza che rappresentano un grande investimento per il futuro dei nostri territori e delle nostre comunità.”

Luca Casale - Sindaco di Fiano (TO)


Verrà reso disponibile gratuitamente da Associazione Cartesio Aps un ampio ed articolato portale web www.1000x1000.it nel quale i vari Enti partecipanti all’iniziativa potranno inserire tutte le informazioni relative agli spettacoli/manifestazioni (locandine, informazioni, dettagli, modalità di partecipazione, ecc.).

Sarà un grande contenitore di iniziative ed occasioni di incontro di varia natura artistica che saranno dunque interconnessi tra loro tramite l’adesione gratuita e l’utilizzo del logo “1000 Persone x 1000 Piazze”.


Gaiarine (TV)

Il progetto 1000 Persone x 1000 Piazze è interessante e degno di essere valorizzato non solo per la sua natura originale e dinamica, ma soprattutto perché si pone l'obiettivo di far rinascere un tessuto culturale, associazionistico ed economico unico al mondo.

Dopo un anno nel quale l'Italia si è fermata è giunto davvero il momento di risvegliare le energie dei nostri paesi perché tornino a vivere più di prima.”

Michele Gottardi – Assessore alla Cultura di Gaiarine (TV)


Il portale www.1000x1000.it sarà anche una occasione di incontro, conoscenza ed auspicato scambio tra proposte culturali afferenti a territori diversi della Penisola. L’auspicio è proprio che da questa occasione di ripartenza le realtà locali possano riscoprirsi, riconoscersi e ritrovare libere occasioni di collaborazione e scambio attraverso il messaggio potente che deriva dalla cultura e l’arte.


La scelta delle performances artistiche da inserire nel contenitore “1000 Persone X 1000 Piazze” viene lasciata libera ad ogni territorio al fine di rappresentare ed esaltare le diversità che la cultura nelle sue forme può dare.


Montorio Nei Frentani (CB)

L’opportunità che ci dà il progetto 1000personex1000piazze è quella di aprire il territorio, di diffondere la cultura, le tradizioni, gli eventi minori, oltre i confini del proprio comune o della propria regione.

Un modo moderno di mettersi in rete per raccontarsi.

Per restituire vita agli spazi e linfa alla cultura.

Per contribuire alla ripartenza dell’intero Paese, con il motore delle piccole realtà, dove stare insieme è forza.”

Pellegrino Nino Ponte - Sindaco di Montorio nei Frentani (CB)



Il supporto di una Comunità social di oltre 2200 amministratori locali


Il progetto “1000 Persone x 1000 Piazze” sta incontrando il favore di moltissime Amministrazioni Comunali, Associazioni territoriali e Operatori Culturali ai quali, sino ad ore, l’idea è stata semplicemente condiviso attraverso incontri informali.


Gli interlocutori provenienti da diverse Regioni della Penisola hanno immediatamente compreso le potenzialità della proposta dimostrando interesse ad essere coinvolti fin dalle prime fasi e disponibilità ad approvare anche atti ufficiali a sostegno dell’avvio del progetto.

La facilità con il quale il progetto sociale e culturale viene compreso e condiviso ci lascia confidenti del fatto che l’iniziativa sarà accolta da sempre più numerose di località e realtà in tutto il territorio nazionale, soprattutto dopo la presentazione ufficiale attraverso i media e grazie alla collaborazione di testimonials che via via si stanno rendendo disponibili in modo entusiastico e convinto.


Di particolare importanza per la diffusione di “1000 Persone x 1000 Piazze” è da sottolineare il sostegno e la collaborazione con la più grande community social di Sindaci (www.seseisindaco.it): un gruppo spontaneo di oltre 2.200 amministratori appartenenti ai più disparati schieramenti politici che periodicamente si ritrovano, condividono e discutono di buone pratiche amministrative, di problemi sociali e di temi di attualità. Una buona prassi di interscambio e rete che contribuisce ad agevolare la conoscenza di esperienze e di soluzioni vissute nei singoli territori rendendole disponibili per tutti. Significativo a tal proposito ricordare il raduno organizzato dalla Comunità dei Sindaci Social lo scorso settembre nel Comune di Codogno (LO) dopo la prima ondata di pandemia; la campagna mediatica di sensibilizzazione in ricordo di Peppino Impastato nella primavera 2021; la prossima iniziativa prevista in luglio a Cassina de Pecchi (MI) a favore di Pizzaaut.

Riempire le piazze con arte e cultura, tornare alla socialità delle comunità è una tremenda attualità oltre che priorità.



L’Associazione nata per supportale il progetto.


CARTESIO APS nasce nel maggio 2021 dall’incontro di idee di un gruppo di amici accumunati dalla passione per la cultura, la politica e l'arte nelle sue più svariate forme e dall''impegno, a diverso titolo, in ambito sociale, civile ed economico.

L’obiettivo del sodalizio è favorire la diffusione della cultura intesa come elemento essenziale del vivere civile e dell’arte in ogni sua forma di espressione.

CARTESIO APS persegue il suo obiettivo attraverso l’ideazione e la realizzazione di: incontri, approfondimenti, convegni, manifestazioni, concorsi, laboratori ed iniziative finalizzate alla promozione della crescita sociale della collettività della cittadinanza attiva.

CARTESIO APS opera privilegiando la collaborazione con: Scuole, Associazioni ed Istituzioni, ponendo particolare riferimento sia ai soggetti svantaggiati che ai giovani ed alla loro formazione.

Tutte le manifestazioni promosse da CARTESIO APS hanno finalità di sostegno e beneficenza a favore di significativi progetti solidaristici.


Il logo di CARTESIO APS racchiude in sé il modo di essere e di agire della nostra associazione.


• La freccia è il simbolo e la rappresentazione di: un percorso, una direzione, un obiettivo e un metodo.


• Il mix di lettere maiuscole e minuscole è un significativo legame tra differenze accostate che evoca il nostro fondativo valore nell'alternarsi e nel tornare ad associarsi e stare insieme.


Siamo liberi. Prepariamo la rivoluzione dell’Uomo”


In allegato si trasmettono le prime immagini della campagna di sensibilizzazione social di iniziata da Cartesio Aps per il lancio del progetto “1000 Persone x 1000 Piazze”.


C.S.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore