/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Accadeva un anno fa

Attualità | 23 giugno 2021, 11:06

Pavia, San Matteo insieme a Fondazione Onda a fianco delle donne il 29 giugno: (H)Open Day negli ospedali con i Bollini Rosa

Pavia, San Matteo insieme a Fondazione Onda a fianco delle donne il 29 giugno: (H)Open Day negli ospedali con i Bollini Rosa

Il 29 giugno, su iniziativa di Fondazione Onda, Osservatorio Nazionale sulla salute della donna e di genere, presso gli ospedali del network Bollini Rosa, tra cui il Policlinico San Matteo, si terrà l’(H)Open Day di Ginecologia Oncologica.
L’obiettivo dell’iniziativa è quello di promuovere la corretta informazione sulle strategie di prevenzione e sulle nuove possibilità terapeutiche che consentono di migliorare la qualità della vita delle pazienti, nonché facilitare l’accesso alla diagnosi precoce nell’ambito dei principali tumori ginecologici a carico di utero e ovaie.

Per questo verranno offerti servizi gratuiti clinico-diagnostici e informativi come visite e consulenze, in presenza e virtuali, colloqui telefonici, esami, conferenze e info point.
Il Policlinico San Matteo aderisce all’iniziativa offrendo una consulenza ginecologica mirata alla prevenzione dei tumori familiari e alla possibilità di gravidanza in donne con anamnesi di patologia oncologica presso l’Ambulatorio DAR (Padiglione 7 - Ostetricia e Ginecologia) dalle ore 14:00 alle ore 17:00.

È necessaria la prenotazione, da effettuarsi chiamando al numero 0382 503846.
I servizi offerti saranno consultabili sul sito www.bollinirosa.it.
In Italia, secondo “I numeri del cancro 2020” di AIOM (Associazione Italiana Oncologia Medica), nel 2020 erano attese oltre 10.000 nuove diagnosi di tumore all’utero (corpo e cervice) e circa 5.000 all’ovaio.

Purtroppo, sempre in Italia, il carcinoma endometriale, neoplasia che colpisce il corpo dell’utero, è tra i più frequenti tumori femminili e il carcinoma della cervice uterina rappresenta il quinto tumore per frequenza nelle donne sotto i 50 anni di età e complessivamente l’1,3% di tutti quelli diagnosticati. Più dell’80% delle pazienti con tumore ovarico ha una recidiva della malattia e la qualità dell’intervento chirurgico con la corretta terapia di mantenimento sono fondamentali per offrire alle pazienti più qualità di vita e tempo senza sintomi della patologia.

L’iniziativa gode del patrocinio dell’Associazione aBRCAdabra Onlus, della Fondazione AIOM – Associazione Italiana Oncologia Medica, di Loto Onlus – Uniti contro il tumore ovarico, di ROPI – Rete Oncologica Pazienti Italia, di SIGO – Società Italiana di Ginecologia e Ostetricia, e di SIOG – Società Italiana di Oncologia Ginecologica.

 

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore