/ Attualità

Attualità | 22 settembre 2021, 11:04

Green Pass: ecco chi può essere esentato e ottenere la certificazione sostitutiva

Una circolare del Ministero della Salute ha fornito l'elenco delle categorie che possono ottenere l'esenzione: oltre agli under 12, ad esempio anche coloro che per vari motivi di salute non possono ricevere la seconda dose o a chi è stato inoculato il vaccino sperimentale ReiThera

Green Pass: ecco chi può essere esentato e ottenere la certificazione sostitutiva

Dal 15 ottobre con l'entrata in vigore del super "green pass" sarà molto difficile per chi ne è sprovvisto lavorare o avere una vita sociale piena.

Il Ministero della Salute ha emanato una circolare esplicativa in cui chiarisce chi ha diritto all'esenzione del passaporto verde e godere degli stessi diritti dei possessori di green pass.

Si tratta di casi eccezionali, che ovviamente vanno comprovati a livello medico, ma pur sempre presenti e che riguardano comunque una parte di cittadini del nostro Paese. 

Oltre agli under 12, che sono esclusi, almeno al momento, dalla campagna vaccinale anti Covid, ad avere diritto all'esenzione dal green pass sono anche coloro che per motivi di salute accertati e dotati di apposita certificazione medica, non possono ricevere il vaccino:

1) Coloro che hanno sviluppato una reazione allergica dopo aver ricevuto la prima dose, anche se il Ministero consiglia di valutare l'utilizzo di un vaccino differente da quello della prima inoculazione.

2) Le donne in gravidanza dopo valutazione medica, pur non essendo il vaccino contrindicato, possono ottenere un'esenzione temporanea dal green pass.

3) Per chi ha manifestato la sindrome di Guillain-Barrè nelle 6 settimane successive alla prima inoculazione ai quali è consigliata la somministrazione di un vaccino diverso per completare l'immunizzazione.

4)Chi ha accusato miocardite o pericardite dopo la prima dose di Pfizer o Moderna 

5)Chi ha ricevuto il vaccino sperimentale italiano ReiThera 

6)Chi ha ricevuto la vaccinazione anti Covid a San Marino 

Le persone in possesso del certificato di esenzione dal vaccino possono svolgere tutte le attività per cui è richiesto il Green Pass. 

Fino al 30 settembre possono essere utilizzate le certificazioni in formato cartaceo che devono essere rilasciate, gratuitamente, o dai medici vaccinatori, o dai medici di base o dai pediatri. L'eventuale proroga dell'esenzione verrà aggiornata sulla base delle valutazioni cliniche. 

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore