/ Cronaca

Cronaca | 11 gennaio 2022, 16:24

Omicidio a Saronno: ucciso un uomo di 55 anni, è caccia all'aggressore

Il fatto risale a sabato scorso in via Varese: la vittima si chiamava Francesco Costa e abitava a Cesano Maderno. Prima di perdere conoscenza è riuscito a rivelare di essere stato aggredito, non facendo però in tempo a dare indicazioni utili sull'identità degli aggressori. La zona non è coperta dalla videosorveglianza, le indagini dei carabinieri sono indirizzate sulla rete di contatti della vittima

Omicidio a Saronno: ucciso un uomo di 55 anni, è caccia all'aggressore

I carabinieri stanno conducendo le indagini sulla morte di Francesco Costa un 55enne di Cesano Maderno, aggredito sabato da ignoti e deceduto a causa di un'emorragia; prima di perdere conoscenza ha detto di essere stato aggredito, senza fare in tempo a fornire indicazioni utili sull'identità del suo aggressore. 

L'aggressione risale a tre giorni fa; sabato pomeriggio, al 118 giunge una richiesta d'intervento da via Varese 25 a seguito di un malore. 

Costa viene trasportato all'ospedale di Legnano, dove i medici diagnosticano una grave emorragia cerebrale; prima di perdere conoscenza, la vittima riferisce di essere stata aggredita, senza fare in tempo a dare indicazioni ulteriori sul suo aggressore. 

Il 55enne viene operato d'urgenza nel reparto di Neurochirurgia di Legnano, dove è morto lunedì pomeriggio a causa dei gravi danni cerebrali riportati.

I carabinieri di Saronno hanno subito avviato le indagini al fine di chiarire le circostanze e individuare i responsabili dell’aggressione che ha portato alla morte Costa.

Diverse persone sono state sentite dagli inquirenti, in particolare i gestori di alcune attività commerciali presenti nei pressi del luogo dove è stato soccorso l’uomo, ma al momento pare che nessuno abbia direttamente assistito all’aggressione.

Trattandosi di una zona non immediatamente centrale e non coperta dalle telecamere della videosorveglianza pubbliche o private, non sono stati recuperati sinora elementi utili alle indagini.

L’attenzione dei carabinieri si concentra sulla rete di contatti dell’uomo e sulle frequentazioni degli ultimi periodi; l’ipotesi è che si possa essere trattato di una lite al culmine di dissidi preesistenti con persone al momento ignote.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore