/ Eventi

Eventi | 03 maggio 2022, 19:16

Mortara, gli Of New Trolls tra radici e futuro

La rock band genovese spopola all'auditorium

Mortara, gli Of New Trolls tra radici e futuro

Gli Of New Trolls hanno stupito il pubblico con la loro performance mozzafiato, in particolare ha colpito nel segno la voce di Nico di Palo, che negli anni, non ha perso il suo timbro unico. 

Lo storico leader del gruppo Gianni Belleno ci ha concesso un'intervista che condividiamo con voi lettori.

Gianni, ci vuole raccontare questa lunga storia d'amore con la sua band, tra separazioni e ritorni, si sente di dire che il primo amore non si scorda mai?

"Certo, il fatto stesso che siamo ancora qui pronti ad esibirci ne è la prova vivente, negli anni abbiamo fatto una grande ricerca su diversi generi musicali e realizzato tanti dischi, uno diverso dall'altro e questo ci è servito per realizzare qualcosa che sicuramente è entrato a far parte della storia della musica italiana."

Uno dei dischi più progressive che avete realizzato è senz'altro "Concerto Grosso" del 1971, com'è stato il risultato di questo avvicinamento alla musica barocca?

"In questo disco abbiamo ottenuto un ottimo connubio tra le parti suonate dalla band, che sono state scritte da noi e le parti eseguite da un'orchestra sinfonica. Questo disco ci ha fatto vendere un milione di copie, direi un risultato soddisfacente."

Com'è nata la sua passione per la batteria, per questo strumento così poliedrico che si presta ad essere adattato con diversi componenti a seconda del brano che si propone?

"Io, in origine facevo il macellaio, e continuavo a battere ovunque i coltelli, alla fine per disperazione mi hanno comprato una batteria. Mia madre è sempre stata appassionata di musica e ha trasmesso a me questa grande passione, senza la quale non potrei vivere."

Durante il periodo del lockdown per la pandemia avete realizzato un nuovo disco se non sbaglio?

"Si, abbiamo realizzato un disco che contiene 11 brani inediti e 6 canzoni di repertorio, che è uscito lo scorso gennaio dal titolo "Le radici e il viaggio continua..".

Dopo tutto questo tempo è ancora forte la vostra empatia con il pubblico?

"Certo, ogni volta che saliamo sul palco è sempre una grande emozione, che scambiamo con il pubblico, è un dare e avere che ci è utile per realizzare sempre qualcosa di nuovo."

Il nome "New Trolls" deriva dai personaggi mitologici della cultura scandinava?

"Proprio così, è nato dall'idea di Giorgio D'Adamo, che conosceva la lingua inglese e le sue tradizioni."

Nel panorama musicale di oggi qual è la band o l'artista che ritiene possa avere talento e determinazione? 

"Beh sicuramente i Måneskin, con la loro energia, sono senz'altro i più rappresentativi del rock in chiave moderna. Avranno sicuramente un  successo longevo."

Francesca Ventura

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore