/ Economia

Economia | 12 maggio 2022, 08:00

Come le agenzie governative tassano Bitcoin

Come le agenzie governative tassano Bitcoin

La tassazione dei Bitcoin è una delle domande più frequenti degli utenti di criptovalute. Sebbene Bitcoin sia una valuta decentralizzata non soggetta alle normative governative, è riconosciuta come una risorsa in tutto il mondo. La crescente adozione e i casi d'uso di Bitcoin hanno convinto molte autorità di regolamentazione governative a introdurre nuove leggi per tassare gli investimenti in criptovalute come altre attività ordinarie. Per maggiori informazioni visita bitqh.live

Bitcoin comporta varie implicazioni fiscali, a seconda del tipo di transazione. Tuttavia, le ripercussioni di solito variano a causa della disparità nelle leggi fiscali tra i paesi. Inoltre, alcune eccezioni possono anche essere applicate a causa delle qualità uniche e dei casi d'uso di Bitcoin. Tuttavia, ecco come la maggior parte dei governi tassano Bitcoin. 

Pagare le tasse sulle transazioni Bitcoin 

La classificazione di Bitcoin come attività la espone a varie implicazioni fiscali. Ad esempio, l'IRS degli Stati Uniti ora richiede ai contribuenti di segnalare tutte le loro transazioni Bitcoin quando richiedono le tasse. I contribuenti dovrebbero tenere registri aggiornati di tutti i loro acquisti, vendite, investimenti e altre transazioni relative a Bitcoin. Nel 2019, l'IRS ha inviato lettere di avvertimento a oltre 10.000 persone sospettate di non aver potenzialmente segnalato i redditi e pagato le tasse sulle transazioni crittografiche. Ha avvertito che la segnalazione errata delle entrate potrebbe attirare sanzioni, interessi e persino procedimenti penali. 

Transazioni Bitcoin tassabili 

Le implicazioni fiscali per Bitcoin variano principalmente in base al tipo di transazioni. Di seguito sono riportate le principali transazioni Bitcoin che la maggior parte delle agenzie governative tassano. 

Vendita di Bitcoin estratto a una terza parte 

Diverse agenzie governative addebitano a terzi le imposte sui guadagni in conto capitale sulle vendite di Bitcoin estratto. Ad esempio, pagherai le tasse sulle plusvalenze sui profitti se generi e vendi Bitcoin a un'altra persona o azienda. 

Vendita di Bitcoin acquistato da qualcuno 

Le autorità fiscali ti chiederanno anche di segnalare e pagare le tasse sulla vendita di Bitcoin acquistato da qualcuno a una terza parte. Un buon esempio è l'acquisto e la vendita di Bitcoin attraverso uno scambio di criptovalute. Il governo ti chiederà di pagare le tasse sui guadagni. 

Utilizzare Bitcoin per pagare beni e servizi

Le agenzie governative richiedono anche a società e individui che utilizzano Bitcoin di pagare beni e servizi per versare le tasse sulle transazioni. L'importo dell'imposta dipenderà principalmente dalle specifiche delle transazioni, incluso il valore attuale di Bitcoin e il prezzo di tali beni e servizi. Le implicazioni fiscali si applicano ai Bitcoin o ai token estratti acquistati da altre fonti. 

Dopo aver dedotto le spese sostenute durante il mining, diverse agenzie governative tassano Bitcoin come reddito personale o aziendale e altre transazioni Bitcoin come investimenti in attività. Ecco una semplice spiegazione di come le autorità fiscali calcolano le aliquote. 

Immagina di aver acquistato Bitcoin del valore di $500 e di averlo venduto per $800 o di aver acquistato beni di valore equivalente. Le agenzie governative ti chiederanno di pagare l'imposta sulle plusvalenze sul profitto di $300 guadagnato dalla transazione. 

Implicazioni fiscali per la ricezione di pagamenti crittografici 

Diverse aziende e commercianti in tutto il mondo stanno accettando sempre più Bitcoin come pagamento per vari beni e servizi. Alcuni pagano anche i loro fornitori e lavoratori in criptovalute. Le agenzie governative trattano i pagamenti o gli stipendi ricevuti in criptovalute come reddito ordinario, soggetto alle imposte sul reddito. Il valore o il costo del Bitcoin dipende dal suo prezzo al momento di quel pagamento. 

Pagare le tasse sull'estrazione di Bitcoin 

Molte autorità di regolamentazione considerano anche il mining di criptovalute come un evento tassabile. Calcolano la base dei costi di Bitcoin o il valore di mercato equo in base al suo prezzo al momento del mining. Tuttavia, i minatori possono effettuare detrazioni aziendali per le risorse e le attrezzature per il mining di Bitcoin. Le detrazioni di spesa possono variare a seconda che tu abbia estratto i token per guadagno personale. 

Le implicazioni fiscali per Bitcoin di solito variano tra stati, paesi e regioni. Tuttavia, l'articolo di cui sopra ha dettagliato alcuni dei modi più comuni in cui le agenzie governative tassano Bitcoin.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore