/ Economia

Economia | 25 novembre 2022, 07:00

Come la Juventus potrebbe vincere l'Europa League nel 2023

In qualità di club di maggior successo in Italia, la Juventus ha normalmente cose più importanti cui pensare, rispetto all'Europa League.

Come la Juventus potrebbe vincere l'Europa League nel 2023

In qualità di club di maggior successo in Italia, la Juventus ha normalmente cose più importanti cui pensare, rispetto all'Europa League.

Ma dopo una deludente campagna di Champions League, dove ha vinto solo una partita su sei, si ritrova a essere una delle squadre favorite nella seconda più prestigiosa competizione calcistica europea la prossima primavera.

Ma può riuscire a vincere? Esaminiamo alcuni degli ostacoli che i bianconeri potrebbero incontrare lungo il percorso.

Playoff contro il Nantes

Quanto a location da sogno, forse i tifosi della Juventus avrebbero preferito una squadra francese diversa da quella degli ultimi 16 pareggi.

Monaco è una delle destinazioni europee più gettonate, situata sulla Costa Azzurra, con un clima piacevole tutto l'anno. La sua capitale, Monte Carlo, rappresenta un'epoca passata, con i suoi grandiosi vecchi casinò, in netto e costoso contrasto con le slot online gratuite e altri giochi da casinò su internet subito disponibili oggi. È anche un ottimo posto per ammirare bellissime strade acciottolate e antichi edifici.

Nantes, d'altra parte, è una piovosa città portuale posta sulla costa nord-occidentale della Francia, non così attraente per i tifosi in visita. Tuttavia, molti non ci faranno caso, poiché l'FC Nantes sta vivendo una stagione molto più difficile rispetto ai connazionali della costa meridionale. Mentre il Monaco sta spingendo di nuovo per il calcio europeo la prossima stagione, Les Canaris stanno affrontando una battaglia per la retrocessione dopo aver vinto solo due delle prime 14 partite.

La Juve apprezzerà le possibilità di superarli nei quarti di finale molto più che contro il Monaco, la cui coppia d'attacco formata da Wissam Ben-Yedder e Breel Embolo è in ottima forma.

I bianconeri saranno anche contenti di aver evitato i pezzi grossi del Manchester United e dell'in-form Union Berlin, che hanno tenuto il passo con il Bayern Monaco in testa alla Bundesliga.

Gli ultimi 16 e oltre

La Juve sarà fortemente favorita per eliminare il Nantes in andata e ritorno e, se lo farà, verrà gettata nel cappello insieme alle altre sette vincitrici degli spareggi e alle otto vincitrici dei gironi di Europa League.

Ed è qui che potrebbe sorgere qualche problema per la squadra italiana. Oltre al Manchester United, potrebbero spuntare Ajax, Barcellona, Arsenal o Bayer Leverkusen. Un doppio pareggio contro una di queste squadre richiederà alla Juve di scavare a fondo e regalarci alcune delle migliori prestazioni della stagione.

Queste squadre di punta sono anche le maggiori rivali della Juve per il trofeo: l'inizio di stagione rovente dell'Arsenal li rende favoriti per 4/1, con la Juventus quarta in lista intorno al 12/1.

Giocatori chiave

Se la Juventus vuole superare queste squadre di alto livello, dovrà fare affidamento sulla solida difesa che l'allenatore Allegri ha costruito in questa stagione, che ha subito solo una manciata di gol nelle prime 15 partite della stagione.

La chiave di tutto è la coppia di centrocampista tra la leggenda del club Leo Bonucci e il brasiliano Bremer, arrivato in estate dai rivali concittadini del Torino. Sembra che i due abbiano giocato insieme per anni, e il lato positivo per l'Italia che non si è qualificata per la Coppa del Mondo è che il veterano Bonucci si è meritato una pausa invernale.

Andando avanti, le ali Filip Kostic e Juan Cuadrado hanno prestato bene servizio, con i loro assist che hanno già raggiunto la doppia cifra, mentre Dušan Vlahović ha ripreso da dove aveva interrotto un prolifico 21/22 con sei gol nelle prime 10 partite di Serie A questa stagione.

A prima vista, la Juve ha una squadra fatta per i trofei, con la sua difesa tosta e la capacità di colpire le squadre in contropiede. Allegri ha già dimostrato il suo valore anche in coppe importanti, non dimentichiamolo: la sua Juve ha raggiunto la finale di Champions League due volte, nel 2015 e nel 2017.

Dopo essere caduta due volte all'ultimo ostacolo, spera che una vittoria in Europa League allevi un po' il dolore.

La finale

La Puskás Aréna di Budapest potrebbe non significare molto per i tifosi della Juve, ma le cose cambieranno il 31 maggio se arriveranno alla finale dell’Europa League.

Lo stadio può ospitare quasi 70.000 persone, quindi decine di migliaia di fan di entrambe le squadre in campo avranno la possibilità di vedere la loro squadra andare alla gloria dal vivo, anche se senza dubbio altre migliaia di appassionati di calcio faranno comunque un viaggio.

Se la Juve vincerà, sarà il primo grande trofeo europeo in 27 anni, da quando vinse Champions League e Supercoppa nel 1996. Aveva vinto l'Europa League (la “Coppa UEFA”) tre anni prima.

Quanto sarebbe bello per i tifosi della Juve celebrare i 30 anni di quella vittoria con un trionfo a Budapest? Se poi pensiamo alla storia che si ripete e la vincita di un'altra Champions League tre anni dopo... beh, se non altro si può sempre sognare.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore