/ Attualità

Attualità | 29 maggio 2023, 00:10

Premio Rosa Camuna consegnato a Simone Lunghi e Max Pezzali

Presidente Federico Romani: “La vera forza della Lombardia sono i suoi cittadini”

Premio Rosa Camuna consegnato a Simone Lunghi e Max Pezzali

Quest’anno il Consiglio regionale ha assegnato 5 premi Rosa Camuna e 9 Menzioni speciali a fronte di 171 candidature pervenute: a questi si sono aggiunti i “premi speciali” del Presidente Attilio Fontana.
La cerimonia di premiazione si è tenuta sabato sera a Palazzo Lombardia nell’ambito della Festa della Lombardia, istituita per celebrare la Battaglia di Legnano combattuta il 29 maggio 1176 contro le truppe imperiali del Barbarossa: a consegnare i premi sono stati il Presidente del Consiglio Federico Romani e il Presidente della Giunta Attilio Fontana.

"La Lombardia celebra la festa del suo popolo e dei suoi cittadini -ha sottolineato il Presidente Federico Romani-. Nel simbolo della Rosa Camuna ritroviamo le radici più vere e profonde della comunità lombarda, che si identifica intorno ai valori del saper fare, dell’agire concreto e della solidarietà: questi sono da sempre i caratteri distintivi dei lombardi. La Lombardia -ha concluso il Presidente Romani- può e deve continuare a guardare al futuro con fiducia e ottimismo, consapevoli che il nostro tessuto sociale è sano e vitale, come ci testimoniano anche i premiati di quest’anno. La vera forza della Lombardia sono i suoi cittadini, a loro va il plauso e il ringraziamento della nostra istituzione per quanto fanno ogni giorno".

Dare il premio Rosa Camuna a Roberto Maroni – spiega Attilio Fontana – significa avere riconoscenza nei confronti di un grande lombardo, di una persona che nella sua vita ha lavorato per la nostra comunità in maniera eccellente, sia come amministratore locale, sia come parlamentare, sia come ministro e infine come presidente della Regione. A lui vogliamo dire grazie per tutto quello che ha fatto e quindi credo la Regione gli debba dedicare il premio più importante per la stessa Regione”.

Cinque premi sono stati assegnati a Milano e provincia (2 premi Rosa Camuna e 3 Menzioni speciali), tre premi al territorio di Bergamo (1 premio Rosa Camuna e 2 menzioni speciali), 2 premi Rosa Camuna alla provincia di Varese e una Menzione speciale ai territori di Brescia, Cremona, Lecco e Mantova.
Sono state premiate personalità, associazioni e realtà impegnate in ambito sociale, sanitario, culturale, sportivo ed economico.

La Commissione di Giuria, presieduta dal Presidente Federico Romani e di cui facevano parte anche i Capigruppo consiliari, ha convenuto unanimemente di assegnare il Premio Rosa Camuna:
- alla memoria dell’ex Presidente della Regione Roberto Maroni (su proposta del Consigliere regionale Alessandro Corbetta);
- alla memoria della sciatrice bergamasca Elena Fanchini, Appuntato Scelto della Guardia di Finanza della Tenenza di Costa Volpino, sciatrice pluripremiata del gruppo “Fiamme Gialle” della Guardia di Finanza e atleta nazionale di Sci Alpino. Argento ai Mondiali di Sci 2005 e poi argento e bronzo ai Mondiali Juniores di Bardonecchia, Elena Fanchini è deceduta a 37 anni lo scorso 8 febbraio a seguito di una malattia incurabile (proponente il Comando regionale della Guardia di Finanza);
- a Carmen Galli Colombo, Sindaco a San Vittore Olona (MI), attiva nel supporto di anziani, disabili, fragili, già insignita del Cavalierato della Repubblica e dell’onorificenza di Ufficiale al Merito della Repubblica Italiana (proponente il Consigliere regionale Christian Garavaglia);
- all’associazione milanese LEDHA, la Lega per i diritti delle persone con disabilità (i proponenti sono le associazioni: FAND Lombardia, Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare di Varese, AISLA, AISA Lombardia ODV, UILDM regionale, ANFASS Legnano, Coordinamento Bergamasco Inclusione APS, UILDM Legnano, UILDM PV, ALFA, Associazione italiana Sclerosi multipla, ASItOI);
- all’azienda aeronautica O.V.S. Villella, specializzata in saldature, apripista nel 2021 della realizzazione dell’“auto che vola”, primo velivolo italiano ANN2 (su proposta del Consigliere regionale Christian Garavaglia).

Le menzioni speciali milanesi vanno a Simone Lunghi, l’angelo dei Navigli, di cui si prende cura attraverso azioni personali e in collaborazione con la Canottieri (proposta del Consigliere Luca Paladini) e ad Angelo Marra dell’associazione Aquas, attiva nel sociale che collabora anche con Areu (su proposta dei Consiglieri Giulio Gallera e Fabrizio Figini). Premiata con menzione anche la Onlus milanese A.I.S.L.A., l’Associazione per la sclerosi laterale amiotrofica, attiva da quaranta anni (la proposta è del Vice Presidente del Consiglio regionale Giacomo Cosentino).

A Bergamo le menzioni sono state attribuite a “EOS APS - LA CASA DI LEO”, progetto di housing pediatrico realizzato in sinergia con l’Ospedale Papa Giovanni (proposto dall’Assessore Claudia Terzi) e a Stefano Civettini titolare di C.R.S Impianti, azienda che progetta impianti tecnologici e innovativi, attenta ai temi dell'uso razionale dell'energia (proposto dal Consigliere Ivan Rota).

A Cremona menzione speciale per l’imprenditrice Carolina Cortellini, fondatrice di Microdata Group, azienda leader per la digital innovation (su proposta del Consigliere Marcello Ventura).

A Lecco il riconoscimento è andato a Giuseppe Moioli, ex canottiere e campione simbolo della Canottieri Moto Guzzi di Mandello del Lario. Medaglia d'oro ai Giochi Olimpici di Londra nel 1948 e ora allenatore e preparatore olimpico, Moioli è stato proposto dal Sottosegretario Mauro Piazza e dal Comune di Mandello del Lario.

A Mantova riceve la menzione speciale Pierluigi Ceccardi, fondatore dell’azienda Raccorderie Metalliche, riconosciuta come il maggior produttore italiano di sistemi di raccordi e una dei principali fornitori nel settore termosanitario. Benefattore generoso e disponibile, Ceccardi collabora con la Diocesi di Mantova e con l’ASST locale. La proposta del suo nome viene dall’Assessore Alessandro Beduschi.

A Brescia, infine, la menzione speciale è stata assegnata a Ivana Giannetti, di Telefono Azzurro/Rosa, che si occupa di casi di maltrattamenti di donne e minori. Il Progetto Casa Azzurro Rosa ospita in nove appartamenti alcune vittime di violenza. La proposta è stata fatta da Viviana Beccalossi e Fabio Rolfi, già Assessori di Regione Lombardia, dalla Consigliera Claudia Carzeri e dalla sezione di Brescia dell’Associazione Nazionale Polizia di Stato .

premi speciali del Presidente Attilio Fontana sono stati attribuiti a Giuseppe Pasini e Regina de Albertis.
Hanno ricevuto premi speciali tematici: Mauro Della Porta Raffo - Premio speciale per la cultura e l’attualità; Giulia Grancini - Premio Speciale per la Conoscenza e la Ricerca; Damiano Rizzi di Soleterre - Premio Speciale per la Solidarietà; Associazione Cometa ODV - Premio Speciale Politiche per i Giovani; Paolo de Nadai di One Day - Premio Speciale Politiche per i Giovani; Arturo Merzario - Premio Speciale per lo Sport; Pucci - Premio Speciale Arti e Spettacolo; Cristina Frosini - Premio Speciale Arti e Spettacolo; Max Pezzali - Premio Speciale Arti e Spettacolo.

A condurre la cerimonia di premiazione è stato Max Laudadio.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore