/ Cronaca

Cronaca | 21 giugno 2023, 10:51

Interviene per dividere dei genitori che litigano per la partita di calcio dei figli, allenatore di Seregno perde un rene

L'uomo di 44 anni ha cercato di sedare una rissa scoppiata sul campo dell'oratorio Sant'Ambrogio dopo un match di bimbi under 9 forse per un fallo non fischiato. Colpito violentemente ad un fianco, l'allenatore è finito in terapia intensiva

Interviene per dividere dei genitori che litigano per la partita di calcio dei figli, allenatore di Seregno perde un rene

Ha cercato di sedare una rissa scoppiata tra alcuni genitori dei piccoli calciatori che stavano disputando una partita ed è stato colpito tanto violentemente a un fianco, da perdere un rene. E' accaduto ad un 44enne nel pomeriggio di domenica scorsa a Seregno, in provincia di Monza Brianza.

L'uomo, allenatore di calcio, stava seguendo il match dei bimbi under 9 in corso sul campo dell'oratorio Sant'Ambrogio. Improvvisamente, probabilmente a causa di un intervento non fischiato, tra i genitori che assistevano alla partita è scoccata una discussione piuttosto accesa. A quel punto l'uomo è accorso per tentare di sedare gli animi, ma è stato colpito con un calcio tra il torace e il bacino che gli ha provocato la rottura del rene.

Nessuno, al momento, si è accorto della gravità del trauma e al termine dell'incontro l'allenatore è tornato a casa. Durante la notte, però, si è sentito male ed è stato trasportato in ospedale, dove è stato sottoposto ad un intervento d'urgenza. L'uomo ha subìto l'asportazione del rene. Successivamente è stato trasferito nel reparto di terapia intensiva, non sarebbe in pericolo di vita.

Sul posto, domenica, sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Seregno che ora stanno indagando sul caso (Liv/Adnkronos)

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore