/ Cronaca

Cronaca | 23 ottobre 2023, 11:25

A8 Milano-Varese, la Stradale non perdona: 30 patenti ritirate

Secondo uno studio della Commissione stima che l'alcol sia implicato nel 25 per cento circa della totalità dei decessi sulle strade mentre la droga lo e' nel 15 per cento dei casi

A8 Milano-Varese, la Stradale non perdona: 30 patenti ritirate

Circolazione intensa sulle autostrade della regione e anche nella notte appena trascorsa sulla Milano Laghi è stata piuttosto sostenuta sino all’alba. Venerdì notte, la Polizia Stradale di Milano e di Varese è stata impegnata in un posto di controllo sulla A/8 Milano – Varese, presso l’Area di Servizio Villoresi, in carreggiata direzione Varese, per la verifica di alcol e droga. Dieci gli equipaggi impiegati, unitamente al laboratorio mobile messo a disposizione dalla Forensic Lab Service di Roma, grazie ad una convenzione con il Ministero dell’Interno, che consente di eseguire direttamente su strada le analisi di secondo livello della saliva a mezzo di cromatografia liquida, avvalendosi della collaborazione di medici e di tecnici di laboratorio.

216 i conducenti sottoposti a controllo, per lo più uomini. Di questi 25 sono stati trovati positivi all’alcoltest, che ha fatto rilevare alcolemie di gran lunga superiori all’1,00 g/l. in un caso si è proceduto anche al sequestro dell’autoveicolo condotto, in quanto di proprietà, poiché il conducente è stato trovato con un tasso alcolemico superiore a 1,5 g/l. 39 persone controllate per stupefacenti: 8 sono risultate positive per l’assunzione di cannabinoidi, di cocaina, sequestrando una piccola quantità di cannabis. Il totale è di 30 patenti ritirate e 29 conducenti denunciati all’Autorità Giudiziaria. Non sono mancati tentativi di sottrarsi al controllo, che ha comunque fatto registrare anche altre violazioni stradali e qualche rifiuto.

E’ di tutta evidenza che con questi risultati saranno ancora più serrati i controlli della Polizia Stradale volti ad abbattere il fenomeno della guida sotto l’effetto di sostanze alcoliche e stupefacenti, le cui conseguenze incidono in maniera determinante sulla sicurezza stradale che continua ad essere uno dei maggiori problemi che i Paesi europei devono affrontare, tenuto conto che uno studio della Commissione stima che l’alcol sia implicato nel 25 per cento circa della totalità dei decessi sulle strade mentre la droga lo è nel 15 per cento dei casi.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MARZO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore