/ Cronaca

Cronaca | 10 dicembre 2023, 12:26

Gli ambientalisti tingono di verde il Naviglio a Milano

La manifestazione e le azioni sono state riproposte in diverse città d’Italia. Stesso modus operandi per Torino, nel fiume Po, mentre a Bologna si è scelto il presidio del canale del Reno

Gli ambientalisti tingono di verde il Naviglio a Milano

Blitz ambientalista contro al Cop 28 di Extinction Rebellion che sabato pomeriggio ha tinto di verde il Naviglio Grande a Milano appendendo anche al ponte Alda Merini la scritta ‘Il governo parla, la terra affonda’. Sul ponte gli attivisti hanno anche inscenato una sorta di flash mob sdraiandosi a terra con addosso dei cartelli e hanno fatto affondare una casa di carta perché, hanno spiegato in una storia su Instagram, “stiamo letteralmente affondando”.

“A Milano – hanno spiegato gli ambientalisti che stanno facendo azioni simili in altre città – anche Debt for Climate, la campagna internazionale che promuove la remissione del debito dei Paesi del sud del mondo per agevolarne la decarbonizzazione”. La sostanza utilizzata, hanno poi precisato, è “fluoresceina, un sale innocuo per le persone e per la flora e la fauna. Infatti è usato da geologi, speleologi e anche da idraulici!”

La manifestazione e le azioni sono state riproposte in diverse città d’Italia. Stesso modus operandi per Torino, nel fiume Po, mentre a Bologna si è scelto il presidio del canale del Reno. A Roma è apparso uno striscione sull’isola Tiberina, mentre le acque del Tevere sono state colorate di verde. Anche le acque di Venezia si sono tinte: tre persone si sono calate dal Ponte di Rialto. Che dire: mah… Ma che razza di ambientalismo sarebbe?

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MARZO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore