/ Attualità

Attualità | 04 ottobre 2019, 20:57

Gambolò, videosorveglianza ci siamo. Sette telecamere verranno posizionate nei varchi e circa ottanta in città

Il costo complessivo sarà intorno agli 180 mila euro. Già individuate dalla polizia locale ventuno macroaree su cui intervenire

Gambolò, videosorveglianza ci siamo. Sette telecamere verranno posizionate nei varchi e circa ottanta in città

L’obiettivo di garantire una città 2.0 sul tema della sicurezza era stato annunciato dal vicesindaco Antonello Galiani già da inizio anno. Il suo progetto è infatti un mosaico che lentamente si compone e che si intreccia con la tecnologia. Gli occhi elettronici funzioneranno anche come rete wi-fi e potranno garantire alla cittadinanza un maggiore senso di sicurezza.

Dal punto di vista operativo, invece, è stata aperta una manifestazione di interesse. “Hanno risposto ventidue aziende - sottolinea il vicesindaco Antonello Galiani - ed in seguito ne sono state sorteggiate dieci. Entro il 10 ottobre gli uffici apriranno le buste. Ci sarà poi l’obbligo per queste ultime imprese di effettuare un sopralluogo con la polizia locale per visionare i punti critici in cui posizionare le telecamere. Le installazioni verranno infine eseguite entro 60 giorni dall’aggiudicazione”.

In totale verranno coperti sette varchi che permetteranno di controllare le assicurazioni delle automobili in transito e riconoscere le vetture rubate. Questo sarà quindi un importante passo avanti, ma saranno soprattutto i numeri a fare la differenza. Allo stato attuale, a Gambolò sono collocate venticinque telecamere, mentre con il nuovo progetto l’amministrazione ne posizionerà circa ottanta tra città e frazioni.

Le immagini verranno poi trasmesse alla centrale operativa che, attraverso due grandi monitor, potrà visionarle e sanzionare eventuali comportamenti scorretti.

Fabrizio Negri

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore