/ Cronaca

Cronaca | 08 febbraio 2020, 11:22

Lomellina: continuano i controlli straordinari dei carabinieri per contrastare il fenomeno dei furti in abitazione e delle truffe

Nel complesso dell’attività sono state controllati 70 autoveicoli e 60 persone, alcune delle quali sanzionate per la violazione al Codice della Strada per l’uso dei telefonini alla guida

Lomellina: continuano i controlli straordinari dei carabinieri per contrastare il fenomeno dei furti in abitazione e delle truffe

Ieri (venerdì) 7 febbraio, i carabinieri della compagnia di Vigevano, hanno reiterato un controllo straordinario del territorio “ad alto impatto” finalizzato al contrasto dei reati predatori (furti in abitazione, truffe agli anziani in particolare). Il servizio si è concentrato nel territorio intorno alle aree dei Comuni di Gravellona, Vigevano, Gambolò, Mortara e Garlasco.

Sono stati quindi controllati numerosi veicoli e persone, soprattutto lungo gli assi stradali principali che portano a quei Comuni della Lomellina dove si sono registrati nell’ultimo mese il maggior numero di tali reati.

Il bilancio, al termine dello stesso, ha visto:

· l’arresto di un pizzaiolo pregiudicato ventiquattrenne residente a Garlasco (PV), in ottemperanza al decreto che ne ha disposto la custodia in carcere, emesso dalla Corte d’Appello di Milano, a seguito delle numerose segnalazioni e risultanze investigative prodotte dalla Stazione carabinieri di Garlasco che nel tempo ha accertato otto episodi di evasione dagli arresti domiciliari del predetto;

· il deferimento in stato di libertà di un trentacinquenne marocchino per essere stato trovato nuovamente alla guida di veicolo senza essere munito di patente;

la segnalazione all’autorità prefettizia, con contestazione degli illeciti amministrativi quali assuntori di sostanze stupefacenti, di un ventunenne disoccupato nato a Magenta (MI) e residente a Gambolò (PV), di un trentanovenne pluripregiudicato disoccupato nato a Vercelli e residente a Confienza (PV) e di un imprenditore trentasettenne nato a Vigevano e residente a Gambolò, che nei controlli sono stati trovati in possesso di una quindicina di grammi di marijuana e di quasi cinque grammi di hashish.

Nel complesso dell’attività sono state controllati 70 autoveicoli e 60 persone, alcune delle quali sanzionate per la violazione al Codice della Strada per l’uso dei telefonini alla guida, una delle principale causa degli incidenti sulle strade e sulla quale l’Arma di Vigevano sta intensificando i controlli ai fini repressivi.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore