/ Attualità

Attualità | 21 marzo 2020, 18:41

Vigevano, lo sport in prima linea per affrontare l'emergenza Coronavirus: Andrea Giannini porta la spesa agli over 65

L'allenatore della Nazionale Atletica è uno dei tanti esempi di grande solidarietà che servono più che mai in questo terribile momento anche a Vigevano

Vigevano, lo sport in prima linea per affrontare l'emergenza Coronavirus: Andrea Giannini porta la spesa agli over 65

E' solidarietà la parola d'ordine che in questo momento muove tante associazioni e tante persone che stanno combattendo questa difficile battaglia contro il COVID-19. Aiutare chi è più in difficoltà e più a rischio è un impegno sociale di cui si sono fatti carico con grande abnegazione e spirito di sacrificio anche tantissimi sportivi.

In tal senso a Vigevano ha deciso di dare il proprio contributo e mettersi a disposizione di coloro che sono maggiormente in difficoltà anche Andrea Giannini, preparatore atletico e tecnico di livello europeo di atletica leggera. Sfruttando l'amicizia con Leonardo Foresti, titolare del Carrefour di via Dante a Vigevano, l'ex astista di Grosseto ha infatti cominciato a portare la spesa a casa degli over 65 e di tutte quelle persone con difficoltà motorie o di spostamento che possono andare incontro a gravi problemi per spostarsi e muoversi.

"Ho deciso di andare, per quanto mi è possibile, ad aiutare quelle persone che sono più in difficoltà in questo momento. Complice il rapporto di amicizia che mi lega a Leonardo Foresti mi sono reso disponibile con lui per il servizio di consegna a domicilio della spesa agli over 65 che il suo supermercato sta garantendo ormai da qualche giorno. Le richieste sono chiaramente andate aumentando nell'ultimo periodo e Leonardo e i suoi dipendenti faticavano a tenere il ritmo ed aiutare tutti. Essendo a casa ho voluto dare la mia disponibilità e il mio contributo ad aiutare. Questo mia opera vedremo ora come potrà essere conciliata con il nuovo decreto diffuso ieri sera (sabato) dal premier Giuseppe Conte.". Giannini ha così preso parte attiva nella distribuzione della spesa nell'ultima settimana rendendosi ancora disponibile e pronto a rifarlo quando ce ne sarà necessità nei prossimi giorni. Questo impegno vedremo ora come potrà essere conciliato con il nuovo decreto diffuso ieri sera (sabato) dal premier Giuseppe Conte.

Fondamentale e ribadito anche a noi più volte dallo stesso Giannini è impegnarsi in questo o altri servizi di aiuto e solidarietà ma farlo sempre in massima sicurezza e secondo le norme e le regole stabilite. "E' una questione di rispetto per sé, per i propri cari e per tutte le persone che ci circondano. Per portare la spesa a casa di queste persone più anziane infatti ho utilizzato la mascherina e i guanti, e seguito tutte le regole di distanza e sicurezza date per affrontare questa emergenza".

Nessuna fretta e approssimazione dunque ma grande attenzione e consapevolezza che solo in sicurezza si possono donare tempo ed energie per aiutare gli altri. Ancora Giannini ricorda come non si debba improvvisare ma affidarsi, se si vuole dare il proprio contributo, ai canali ufficiali: "Ho fatto l'iscrizione come volontario temporaneo della Croce Rossa di Vigevano per rendermi abile a questo servizio. Questa iscrizione l'avevo comunque già decisa a prescindere rispetto alla possibilità di portare la spesa agli anziani. So che oltre al comitato di Vigevano della CRI anche la Protezione Civile di Vigevano dà la possibilità di una collaborazione da volontario per un periodo di tempo limitato, ora vedremo con i nuovi decreti in quali attività si potrà dare una mano".

Da sportivo e per giunta di altissimo livello Giannini ha davvero ben focalizzato l'attenzione su quella che è la sfida attuale. "Ancora una volta è giusto ribadire come la cosa che dobbiamo tutti assolutamente continuare a fare è quella di restare a casa. Soltanto così potremo vincere questa sfida e sconfiggere il Corona Virus, riducendo i contagi e alleggerendo il lavoro degli ospedali e dei reparti di terapia intensiva ora intasati e al collasso".

Il messaggio che quindi ci teniamo davvero a far passare come Redazione confermando quanto ci ha dichiarato e detto lo stesso Giannini è proprio quello di rendersi sì disponibili alla solidarietà ma in maniera corretta e affidandosi ai giusti strumenti e canali in piena sicurezza.

#restiamouniti   #iorestoacasa

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore