/ Attualità

Attualità | 04 aprile 2020, 13:42

Robbio, dopo Rai e Mediaset è arrivata in paese la tv nazionale francese. Argomento? Test sierologici

Il “Modello Robbio” è stato reso noto dalle principali emittenti televisive italiane e non solo

Robbio, dopo Rai e Mediaset è arrivata in paese la tv nazionale francese. Argomento? Test sierologici

Un grido di dolore di tanti concittadini che non può rimanere inascoltato. Roberto Francese, sindaco di Robbio, ha visto, in alcuni casi, i suoi abitanti chiedere aiuto, letteralmente in ginocchio dall’emergenza Coronavirus. Si è subito attivato per adottare delle contromisure e da qualche giorno in tutta Italia si parla del “Modello Robbio”.

Nel suo comune vengono infatti effettuati i test sierologici per capire se si è positivi al Covid-19. Un’iniziativa che non è passata inosservata a livello nazionale. Praticamente tutte le principali emittenti televisive hanno parlato dei test ematici di Robbio seguendo da vicino l’organizzazione meticolosa che sta alla base.

Rai, Mediaset, La7, Sky hanno mandato in onda in questi giorni dei servizi specifici, ma anche sulla carta stampata sono comparsi articoli relativi all’iniziativa partita in paese. La Repubblica, Il Fatto Quotidiano e Vanity Fair si sono interessati alla questione. Addirittura una giornalista di Vanity Fair (si è recata tre volte a Robbio per affrontare l’argomento, di cui l’ultima stamattina) si è sottoposta al test ed ha scritto una specie di diario in cui racconta le emozioni del prima e dopo.

I test sierologici di Robbio hanno attirato l’attenzione dei media anche al di fuori della nostra penisola. Stamattina (sabato) è arrivata in paese la televisione nazionale francese per documentare la situazione.

A livello locale non sono mancati i comuni che hanno seguito l’iniziativa robbiese. Fanno parte di questa lista Castello d’Agogna, Nicorvo, Ceretto Lomellina, Castelnovetto e a breve si aggiungerà pure Cilavegna (i test si svolgeranno martedì).

Un dato questo che dimostra come la strada intrapresa dal sindaco Roberto Francese sia quella corretta, tant’è che lo stesso reagente verrà utilizzato pure in Veneto. Unica differenza, la data di acquisto: Robbio è infatti partita circa due settimane prima.

“Ci fa piacere questa cosa - spiega il primo cittadino - non vogliamo la medaglia del primato, ma il fatto che il governatore di una Regione che può contare su un numero elevato di consulenti, lo acquista nel nostro stesso posto, è sicuramente un motivo di orgoglio”.

Fabrizio Negri

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore