/ Cronaca

Cronaca | 29 novembre 2023, 11:28

Busto Arsizio, Kimberly sta bene. I genitori: ora chiediamo rispetto

La ragazza è stata rintracciata in una località del Lazio dopo giorni di apprensione e di ricerche delle forze dell'ordine

Busto Arsizio, Kimberly sta bene. I genitori: ora chiediamo rispetto

Chiedono “rispetto”” i genitori di Kimberly Bonvissuto, la ventenne scomparsa il 20 novembre dalla sua casa di Busto Arsizio, in provincia di Varese, che ieri la Procura ha fatto sapere si è allontanata volontariamente. A trasmettere il loro messaggio è l’avvocato Barbara Attardi, la loro legale nominata da Graziana Tuccio e Mariano Bonvissuto.

“Nostra figlia Kimberly è stata trovata ed è in buone condizioni di salute. Confermiamo che si è allontanata volontariamente e che non si trovava in una situazione di pericolo. Ringraziamo le forze dell’ordine, gli Inquirenti e tutti coloro che hanno permesso tale risultato. Chiediamo ora – è l’appello dei genitori – il massimo rispetto per le persone coinvolte con l’intento di proteggere anche e soprattutto Kimberly e la sorellina”. La ragazza è stata rintracciata in una località del Lazio.

La giovane aveva raccontato ai genitori che sarebbe uscita con la cugina, ma non era vero. La 25enne abita con la madre Graziana Tuccio, la nonna e sorella di otto anni. Il padre Mariano Bonvissuto è arrivato da Gela. La figlia ha salutato la madre poco dopo le 4 del pomeriggio dicendole che sarebbe uscita come detto con la cugina. Poi l’ha chiamata al telefono per farle sapere che sarebbe rimasta fuori per cena. Con sé aveva telefono e caricabatterie. Ora una buona notizia.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MARZO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore