/ Eventi

Eventi | 24 gennaio 2024, 23:26

Musica: Fase ha presentato in anteprima il nuovo singolo "Veleno", all'"Hiroshima Mon Amour" di Torino

Il nuovo brano "Veleno" simbolicamente richiama l’idea di purificare se stessi da situazioni tossiche e si rivolge a tutti coloro che vogliono essere il proprio antidoto contro il ‘veleno’ che ci si auto-inietta quotidianamente

Musica: Fase ha presentato in anteprima il nuovo singolo "Veleno", all'"Hiroshima Mon Amour" di Torino

FASE (Valerio Urti) è un cantautore torinese, già conosciuto come frontman della band Fase39. Ha intrapreso un nuovo percorso solita, naturale evoluzione di Fase39, che si è recentemente arricchito di un nuovo capitolo: il singolo “Veleno”, presentato live il 18 gennaio con un coinvolgente concerto all’Hiroshima Mon Amour di Torino.

Il nuovo percorso artistico di FASE prende forma durante i mesi di lockdown del 2020, periodo in cui Valerio scrive gran parte delle canzoni che saranno pubblicate nell’album in uscita nei prossimi mesi. “Lesigenza di combattere i propri mostri rimanendo soli con se stessi”, sostiene Valerio, “è stata la scintilla che ha dato vita a questo nuovo capitolo”. E proprio da questa certezza nasce il primo singolo Per come sei tu”, seguito da Giuda e da Nena”.

Il nuovo brano "Veleno" simbolicamente richiama l’idea di purificare se stessi da situazioni tossiche e si rivolge a tutti coloro che vogliono essere il proprio antidoto contro il ‘veleno’ che ci si auto-inietta quotidianamente. Le sonorità sono una fusione tra mondi potenti anni ‘80 e ricerca sonora attuale. "Veleno" è una canzone che invita l’ascoltatore a riflettere su di sé, su questioni sociali e culturali importanti e attuali, attraverso il racconto di una storia d’amore tossica. Si sottolinea così l’importanza di adattarsi e abbracciare il cambiamento invece di rimanere ancorati al passato.

Il concerto all’Hiroshima è stata l’occasione per FASE di presentare le canzoni del percorso solista e alcuni inediti di prossima pubblicazione: “Quando scrivo un brano lo immagino sempre live. Chi ascolta il disco deve ritrovare la stessa esperienza quando viene al concerto, dal punto di vista del suono. Il concerto deve regalare in più una parte visiva coinvolgente. Per questo live all’Hiroshima ho inserito dei momenti esplosivi all’inizio e alla fine della scaletta, lasciando quelli più intimi nel cuore del concerto. Ho presentato dei brani inediti, che entreranno nel nuovo disco, e, a giudicare dalla risposta del pubblico, sono piaciuti. “Veleno” ci ha regalato un momento speciale. Il video (che uscirà a breve) è stato proiettato sul ledwall, sul palco abbiamo voluto le stesse drag queen protagoniste del videoclip: questa cosa ha funzionato di brutto. Il pubblico ha apprezzato, la canzone anche se pubblicata di recente la conoscevano già tutti. La presenza delle drag queen è stata una chicca, un regalo per chi è venuto a vedere il concerto”.

 

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MARZO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore