/ Sport

Sport | 09 dicembre 2018, 15:39

Basket C Gold: una Expo Inox zeppa di giovani sfiora l’impresa con Cermenate

Al termine di una difficile settimana i ragazzi di coach Zanellati giocano una gara tutta cuore e orgoglio

Articolo tratto da www.basketbattaglia.com

Articolo tratto da www.basketbattaglia.com

Sulla carta, lunedì scorso, questo era già uno scontro playoff. Su quella stessa carta in settimana sono piovute gocce d’inchiostro di tutti i colori e sabato sera, prima del match,  c’era scritto che la sfida playoff era diventata una sorta di gioco del gatto col topo. Mortara però non ha squittito affatto, anzi, ha sfoderato una prova d’orgoglio che ha divertito il pubblico e messo in difficoltà gli avversari per oltre tre quarti della gara.

La panchina di Zanellati ritrova Luca Bossi, rientrato dopo un lungo periodo di assenza, ma perde Pontisso per un infortunio occorsogli in allenamento. L’esperta guardia è comunque presente in panchina a dare il suo supporto ai compagni incitandoli e spronandoli.

Si parte quindi con il capitano Ferretti e il giovane Daniel Muzio a spingersi nel reparto interno, e Marcone, Pierleoni e Baiardo a sgattaiolare tra i più fisici avversari.
Cermenate forse sottovaluta il quintetto di coach Zanellati, ma l’impatto di un grande Ferretti e l’ottima prova degli esterni dal campo porta i nostri a chiudere il primo quarto con un quasi commovente 21-10, proprio con la tripla di Luca Bossi.
Gli avversari sembrano storditi e nonostante riescano, grazie al divario fisico e all’esperienza, a ridurre il gap continuano a soffrire la velocità e l’attenzione difensiva dei nostri “ragazzi”.
Si va al riposo sul 33-27.
Sui visi dei virtussini si legge quasi incredulità, mentre sugli spalti tra la tifoseria di casa trapela orgogliosa soddisfazione.
Nel terzo quarto gli ospiti provano a spingere e il quarto fallo del capitano mette in difficoltà i gialloblu che faticano a contenere la fisicità ospite. Ci pensa Pierleoni, nella sua serata migliore, a tenere avanti i suoi grazie alle sue triple. Ultimo periodo, Mortara ancora avanti +4. Anche Muzio subisce il quarto fallo, che sommato al dispendio di energie dei giovani gialloblu, suona per gli ospiti come il clacson del sorpasso.
I blu di Mazzali capiscono che possono avere finalmente ragione dei “bimbi sperduti”  del presidente Paolo “Peter Pan” Riccio. Guidi centra il filotto di triple (3 consecutive) sulle cinque messe a segno da tutta Cermenate nel quarto, e di fatto chiude la gara.
E’ stata una gara bellissima da vedere ed emozionante da vivere.
Se si considera l’assenza forzata di Pontisso e il fatto che Mortara schierasse ben 9/12 della squadra provenienti dal proprio settore giovanile, c’è da essere più che soddisfatti nonostante la sconfitta.
Ora per la società gialloblu ci sarà da lavorare per trovare dei giocatori d’esperienza e di qualità che possano aiutare il gruppo a proseguire la stagione sui livelli di entusiasmo e grinta offerti ieri dai nostri ragazzi.

Prossimo appuntamento a Nerviano sabato 15 dicembre, poi di nuovo in casa il 22 contro lo Sporting Milano3 sorprendentemente sconfitto da Cantù nell’ultima uscita casalinga.

F.A.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore