/ Cronaca

Cronaca | 05 maggio 2020, 22:21

Robbio, al mercato sanzionati un ambulante (400 euro) e un cittadino in bicicletta (41 euro)

A parte questi due inconvenienti, è andato tutto bene. La ripresa del mercato, aperto solamente ai generi alimentari, è stata gestita in maniera attenta e accurata dagli agenti della polizia locale

Robbio, al mercato sanzionati un ambulante (400 euro) e un cittadino in bicicletta (41 euro)

Sedici banchi, trentadue avventori contemporaneamente all’interno dell’area mercatale e la presenza della polizia locale a regolare gli accessi ed eseguire tutte le operazioni di sicurezza. Il mercato ai tempi della fase 2 del Covid-19, articolato tra piazza Primo Maggio e il primo tratto di via Roma, prevede una serie di disposizioni da adottare.

Gli agenti della polizia locale di Robbio, guidati dal comandante Luciano Legnazzi, hanno iniziato ad interessarsi alla questione già dalla settimana scorsa per non farsi trovare impreparati all’appuntamento di oggi (martedì).

“Le operazioni si sono svolte in maniera tranquilla - spiega Legnazzi - erano presenti sedici operatori commerciali alimentari che sono stati dislocati in modo diverso rispetto al solito per essere adempienti alle disposizioni regionali”.

La situazione è stata quindi controllata bene dagli agenti e a livello di funzionalità si può dire che i riscontri siano stati buoni. Bisogna segnalare però alcune “note dolenti”. “Abbiamo avuto un problema con un ambulante - sottolinea il comandante -. La normativa regionale prevede che ad ogni banco possono lavorare al massimo due operatori commerciali. Al suo arrivo abbiamo notato che erano tre persone a scaricare la merce e fin qui nessun problema. Al momento di inizio vendita sarebbero però dovuti rimanere in due. Nonostante i ripetuti richiami, sono andati avanti a lavorare in tre e per questa violazione si procederà con una sanzione di 400 euro”.

In un mercato in cui si è registrata un’affluenza regolare, il mantenimento del distanziamento sociale (quello tra operatori nell’ultima ordinanza è passato da 3 metri a 2,5) ed un clima di positività per la ritrovata libertà parziale, c’è stato un altro comportamento che non è passato inosservato agli agenti. Una persona ha infatti attraversato in bicicletta l’area mercatale in modo vietato e, nonostante il richiamo di uno degli agenti, non si è fermato. Riceverà una sanzione pari a 41 euro.

Tra le altre cose sono state adottate una serie di misure dettate dall’ordinanza regionale. A tutti gli operatori commerciali è stata quindi provata la febbre e così pure agli avventori. “Il personale della protezione civile - continua Legnazzi - ha sottoposto tutti alla misura della temperatura attraverso termoscanner, chi sprovvisto è stato dotato di mascherina e all’ingresso era presente anche il dispenser con specifico igienizzante”.

I buoni riscontri ci sono stati pure in termini di partecipazione. Il picco si è registrato tra le 9 e le 10.15. Considerando le trentadue persone all’interno dell’area mercatale e quelle fuori in attesa di entrare si è arrivati a toccare le sessanta unità.

Fabrizio Negri

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore