/ Cronaca

Cronaca | 22 marzo 2023, 19:39

Pavia, aveva preso a calci una bimba di nove mesi: a giudizio immediato

E’ stato disposto il giudizio immediato per un 28enne in carcere a Pavia da oltre cinque mesi per avere preso a calci, pugni e schiaffi la figlia della compagna

Pavia, aveva preso a calci una bimba di nove mesi: a giudizio immediato

La vittima una bambina di 9 mesi, con cui viveva in un’appartamento in un comune del Sud Milanese.

A deciderlo, su richiesta del pm, è stato il gip pavese Fabio Lambertucci che ha fissato il processo davanti al Tribunale per il prossimo 10 maggio.

Secondo la ricostruzione della Procura, l’imputato, difeso dagli avvocati Solange Marchignoli e Luca D’Auria, nel pomeriggio del primo ottobre dell’anno scorso, mentre si trovava da solo in casa con la piccina, che piangeva, dopo averla posata sul fasciatoio per cambiarla ha cominciato a picchiarla con violenza senza riuscire nel suo intento omicida, si evince dal capo di imputazione, per l’arrivo della nonna della piccola che ha dato l’allarme.

Infatti, la mamma della bimba preoccupata per il fatto che non riusciva a contattare il compagno al telefono, ha chiesto a sua madre di andare a controllare: una volta in casa, la nonna si è recata nella cameretta dove ha trovato la nipotina con ecchimosi sul volto e sul torace. 

La piccola è stata poi trasportata in ospedale in gravissime condizioni.

 

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore