/ Eventi

Eventi | 29 marzo 2024, 10:41

“Ciak: Si scava!” Festival Internazionale cinema di archeologia, città di Gambolò

12, 13 e 14 aprile 2024. Castello Litta Beccaria, Salone Litta, Gambolò

“Ciak: Si scava!” Festival Internazionale cinema di archeologia, città di Gambolò

Il Museo Archeologico Lomellino e il Comune di Gambolò in collaborazione con la Fondazione Museo Civico di Rovereto e del RAM Film Festival e con la rivista Archeo organizzano la seconda edizione di “Ciak: si scava!”, il festival del cinema di archeologia,

La manifestazione si svolgerà nei giorni di venerdì 12, sabato 13 e domenica 14 aprile 2024 e sarà ospitata in Salone Litta, la prestigiosa sala del castello di Gambolò.

Grazie alla Fondazione Museo Civico di Rovereto e del RAM Film Festival, in particolare della Direttrice Dott.ssa Alessandra Cattoi e della Dott.ssa Eleonora Tomasini, sarà proiettata una selezione fra le migliori e più recenti produzioni internazionali di cinema archeologico tratte dall’edizione 2023 dell’importante manifestazione di Rovereto.

Ci sarà inoltre una novità per i più piccoli: “CIAK: SI SCAVA! FOR KIDS”. Si tratta di un momento dedicato ai più piccoli, che si terrà sabato 13 aprile dalle ore 10.30 alle ore 12.00, sempre in Salone Litta, con la proiezione di una selezione dedicata.

La manifestazione di Gambolò sarà così un’ulteriore occasione di apprezzare film e documentari di grande valore culturale, che non si trovano nella distribuzione cinematografica ordinaria e nelle piattaforme digitali. E’ questa, insomma, un’occasione quasi unica, da non lascarsi scappare.

PROGRAMMA

Venerdì 12 aprile, Gambolò, Piazza Castello, Salone Litta, ore 21.00

Apertura della manifestazione

Presentazione RAM film festival

Panorami Sommersi. Le Origini di Venezia

Regia: Samuele Gottardello, Italia, 52’, 2023

Controcampo Produzioni SRL - Venezia, in collaborazione con Università Cà Foscari Venezia, con il contributo di Regione del Veneto POR FESR 2014-2020 - Azione 3.3.2.
Consulenza scientifica: Diego Calaon


Un viaggio nella Laguna di Venezia, alla ricerca delle radici romane della città insieme a pescatori, archeologi, artisti, subacquei e a una ragazza non vedente. Nel film, racconto archeologico e antropologico si intrecciano in una narrazione non lineare come i canali della Laguna. Mentre le mani degli archeologi affondano nel fango e riscrivono la storia delle origini di Venezia, nell'acqua torbida si scorgono le vestigia di una civiltà scomparsa ma che si può ancora intravedere nei racconti dei protagonisti. 

Memorie di un mondo sommerso

Regia: Philippe Nicolet, Svizzera, 58’, 2021
Produzione: Association Palafittalp / Studio NVP3D
Consulenza scientifica: Pierre Corboud

Il documentario mostra la vita quotidiana dei contadini del Neolitico e dell'età del Bronzo nel territorio alpino, che dovettero già adattarsi stabilmente ai cambiamenti climatici del loro ambiente. In questi villaggi sommersi, ciò che è eccezionale è l'enorme conservazione delle vestigia, come oggetti domestici o i resti delle loro abitazioni, databili e ricostruibili con grande precisione. Nel 2011, 111 di questi paesi sono stati dichiarati Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO, nei sei Stati dell'arco alpino.

Sabato 13 aprile

 

Ore 16.00

Durango 550 - il sentiero dei Pueblo ancestrali

(Durango 550 - Path of the Ancestral Puebloans)
Regia: Nathan Ward, Stati Uniti, 27’, 2022
Produzione: Nathan Ward, Consulenza scientifica: Alpine Archaeological Consultants, inc.

Il Dipartimento dei Trasporti del Colorado, gli archeologi e le tribù nativo americane locali, gli Ute meridionali, gli Hopi e i Pueblo della tribù Laguna, lavorano ufficialmente insieme per scoprire gli antichi insediamenti intorno a Durango. Una collaborazione unica, un nuovo approccio che unisce scienza e credenze culturali tradizionali.

La vera storia dei pirati

(The True Story of Pirates)
Regia: Stéphane Begoin, Francia, 52’, 2022
Produzione: Stéphane Milliere
Consulenza scientifica: Jean Soulat e Philippe Hrodej

Come vivevano i pirati e chi si nasconde dietro la leggenda? Il film cerca di ricostruire la storia poco conosciuta della pirateria seguendo due indagini archeologiche: la prima nell'Oceano Indiano alla ricerca della famosa nave pirata Speaker che affondò nel 1702, la seconda a Sainte-Marie Island, dove i pirati si nascondevano e vivevano.

 

(Intervallo)

Dreamland - Terra dei sogni

Regia: Lucas Dye, Stati Uniti, 7’, 2023
Produzione: Abbey Bucher e Christopher Boulton

Il documentario segue le vicende del collettivo Tuumben K'ooben, con sede nello stato messicano del Quintana Roo, mentre inventa nuovi modi per preservare l'ambiente naturale e l'identità maya locale. Con lo sviluppo delle tecnologie, cresce anche la loro ambizione: decidono di creare un centro agroecologico e di conservazione su un terreno chiamato "Dreamland", terra dei sogni.

Dame e principi della preistoria

(Dames et princes de la préhistoire)
Regia: Pauline Coste, Francia, 52’, 2021
Produzione: Day for night / Enfant Sauvage

Consulenza scientifica: Jacques Jaubert

Le eccezionali sepolture del Paleolitico sono ancora poco conosciute dal grande pubblico. Risalenti a 25.000 anni fa, il loro studio rivela un ornamento inatteso e di grande bellezza, e pone una domanda essenziale: chi erano questi individui sepolti con tanta cura? Attraverso diverse sepolture in Francia, nella Repubblica Ceca, in Italia e in Russia, si cercherà di comprendere meglio la Donna del Caviglione, ritrovata nel Nord Italia, che ci servirà da filo conduttore lungo tutta questa ricerca.

(pausa cena)

Sabato 13 aprile

 

Ore 21.00

Neanderthal, sulle tracce di un'altra umanità

(Neanderthal in the Footsteps of Another Humanity)
Regia: David Geoffroy, Francia, 2022, 52’
Produzione: Caroline Chassaing / Court-jus Production
Consulenza scientifica: Dominique Cliquet e Bruno Maureille

Minacciato dall'erosione del mare e dal riscaldamento globale, il sito di Le Rozel ha restituito rare testimonianze della vita quotidiana di una comunità di Neanderthal sulla costa della Normandia circa ottantamila anni fa. Qui gli archeologi hanno riportato alla luce tremila impronte umane, che costituiscono finora il maggior ritrovamento al mondo di quel tipo per l'epoca preistorica. Le indagini proseguono portandoci indietro nel tempo, seguendo le tracce di un'umanità ormai estinta.

Spedizione Petra, sulle tracce dei Nabatei

(Expédition Pétra, sur la piste des Nabatéens)
Regia: Nathalie Laville e Agnès Molia, Francia, 2022, 52’
Produzione: TSVP Production
Consulenza scientifica: Laïla Nehme

Da una ventina d'anni, gli archeologi cercano di trovare tracce dei Nabatei, un antico popolo arabo di mercanti, la cui storia è andata perduta. Di loro rimangono monumentali tombe scavate nella roccia, a Petra nell'attuale Giordania e nel cuore del deserto dell'Arabia Saudita, nella segreta città di Hegra. Laïla Nehmé si è posta una sfida audace: tracciare, grazie a una spedizione senza precedenti, la mitica via dell'incenso percorsa per tre secoli dai carovanieri nabatei.

Domenica 14 aprile, ore 15.00

 

I segreti dei geroglifici. I fratelli Champollion

(Le secret des hieroglyphes. Les freres Champollion)
Regia: Jacques Plaisant, Francia, 52’, 2022

Produzione: TSVP Production
Consulenza scientifica: Karine Madrigal e Vincent Rondot

Duecento anni fa, Jean-François Champollion decifrò per la prima volta gli i geroglifici egizi, risolvendo così uno dei più grandi enigmi nella storia dell'umanità. Quello che si sa poco è che dietro a questo genio si cela un uomo nell'ombra: Jacques-Joseph, il fratello maggiore della famiglia Champollion. Uno studio recente degli archivi familiari getta nuova luce sulla loro avventura intellettuale.

Alla ricerca della musica dell’antichità

(A la recherche de la musique de l’antiquité)

Regia: Bernard George, Francia, 53’, 2020-2021

Produzione: Olivier de Bannes - O2B Films

Consulenza scientifica: Sibylle Emerit

Da trent'anni, grazie al contributo delle tecnologie digitali, una disciplina in rapida crescita, l'archeologia musicale, riporta in vita musiche perdute, sacre o profane, che scandivano la vita delle antiche civiltà.

 

(Intervallo)

La terra di Yrnm

Regia: Nicola Ferrari, Italia, 52’, 2022
Produzione: Anna Silvia e Nicola Ferrari per Obiettivo Mediterraneo
Consulenza scientifica: Sebastiano Tusa, Valeria Li Vigni Tusa

L'isola di Pantelleria, sinonimo di vacanze, passito e capperi, ospita una delle aree archeologiche più importanti del Mediterraneo. Da anni, ogni estate, più di 50 tra archeologi e studenti provenienti da tutto il mondo si recano sull'isola e riaprono gli scavi interrotti l'anno precedente. Ad accompagnare le loro attività il racconto di Sebastiano Tusa, archeologo siciliano di fama internazionale, Soprintendente del Mare e Assessore dei Beni culturali della Regione Siciliana, prematuramente scomparso.

Arte paleolitica: la nostra storia

Regia: Elisabetta Flor e Luca Scoz, Italia, 18’, 2022

Produzione: MUSE - Museo delle Scienze di Trento

Consulenza scientifica: Fabio Martini, Museo e Istituto fiorentino di Preistoria, Università di Firenze; Federica Fontana, Marco Peresani e Antonio Guerreschi, Università di Ferrara

L'arte accompagna l'umanità fin dagli albori della sua esistenza. È un tentativo primordiale di interpretazione dell'ambiente naturale? Forse qualcosa di più. Dall'Uomo di Neanderthal ai cacciatori Sapiens dell'epoca glaciale, questo documentario traccia una linea che, dalle principali testimonianze di arte paleolitica dell’Italia nord-orientale, come le pietre dipinte del Riparo Dalmeri, sfocia nella più attuale e drammatica riflessione sul rapporto fra l'umanità e l'ambiente naturale.

Selezione film dall’edizione 2023 del RAM film festival

Sabato 13 aprile, ore 10,30

 

CIAK SI SCAVA! FOR KIDS!

 

L’era dei giganti

(The Time of the Giants)

Regia: Pascal Cuissot, Francia, 52’, 2020

Produzione: Bonne Pioche Télévision

Consulenza scientifica: Jean-François Tournepiche, Alexandra Houssaye, Ronan Allain, Jean-Michel Mazin, Nathalie Bardet, Romain Amiot

 

Negli ultimi vent’anni, il numero delle nuove specie di dinosauri scoperte si è moltiplicato. Combinando le immagini 3D altamente realistiche di NHK con le evidenze paleontologiche più recenti, questo ambizioso e spettacolare documentario mostra le strategie di crescita e sopravvivenza dei dinosauri al largo delle coste del Giappone.

 

A misura di bambino. Crescere nell’antica Roma

Nazione: Italia

Regia: Gianmarco D'Agostino, Italia, 5’, 2021

Produzione: Advaita Film

Consulenza scientifica: Lorenza Camin e Fabrizio Paolucci

 

Il bambino che sarà cavaliere

Regia: Gianmarco D’Agostino, Italia, 7’, 2020

Produzione: Advaita Film Srl

Consulenza scientifica: Daniele Rapino

 

Il discorso di Txai Surui

(The Speech of Txai Surui)

Regia: Studenti del Multimedia Project of Escola Parque, Brasile, 4’, 2022

Produzione: Alexandre Juruena e Lilian Sodré

Consulenza scientifica: Bruno Maia

Selezione documentari, traduzioni, voice over e sottotitoli a cura di RAM film festival


Referente per l’organizzazione: Stefano Tomiato (Museo Archeologico Lomellino)

Allestimento tecnico: Camillo Alberti

Rassegna a cura di Associazione Archeologica Lomellina, Museo Archeologico Lomellino e Comune di Gambolò in collaborazione con RAM film festival

Informazioni
Museo Archeologico Lomellino

tel. 3498929645

museoarcheologicolomellino@gmail.com

Comune di Gambolò
Servizi alla Persona/Biblioteca Civica, 0381-937244

E’ possibile prenotare pranzi e cene presso i seguenti esercizi con menù concordato:

Locanda Milano, Via Roma, tel. 0381-938187

Osteria Rugantino Bistrot, Via Mazzini 40, tel. 331 3805952, 351 3680174

 

DUE PREMI

Il Festival prevede l’assegnazione di due premi:

Città di Gambolò al film più votato dal pubblico

Museo Archeologico Lomellino a quello scelto dalla giuria di esperti

Files:
 DEPLIANT CIAK SI SCAVA 2024 (5.1 MB)

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore